Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Musica

Il suono della rabbia. Pensieri sulla musica e il mondo

Cristiano Godano

Libro: Libro in brossura

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2024

pagine: 272

Tutto produce suono. Le guerre, le dita sullo schermo di un telefono, i concerti, i battiti del cuore. La vita e la morte. Tutto ha un suono preciso, unico e irripetibile, che ci attraversa e ci cambia continuamente: siamo fatti delle vibrazioni che gli eventi della storia emettono, siamo fatti della musica delle nostre esistenze. A volte melodiosa, a volte stonata. Queste pagine di Cristiano Godano vogliono intercettare quelle vibrazioni e quella musica, raccogliendole in uno spartito fatto di sole parole. La voce dei Marlene Kuntz si racconta profondamente, misurandosi con le pagine dei suoi maestri musicali – Nick Cave, Neil Young – e letterari – Vladimir Nabokov. Scrive di bellezza e amore, di umiltà e semplicità, di dittatura e libertà, di complessità e cambiamento climatico, di internet e incantamenti del genere umano, di capitalismo della sorveglianza e manipolazione. Si indigna, ascolta dentro di sé «il suono della rabbia» generato dall’inesorabile deriva occidentale; e più si indigna, più diventa forte quel suono, più l’esistenza, allora, sembra essere intensa e degna di essere vissuta. Il suono della rabbia di Cristiano Godano ci racconta un modo di stare al mondo: abitarlo senza restare in silenzio, cantarlo con tutta la passione che abbiamo in corpo. Sognarlo inseguendo una musica che non è ancora stata composta.
19,00

Sempreverdi. 14 opere in forma di racconto

Vittorio Sermonti

Libro: Libro in brossura

editore: Garzanti

anno edizione: 2024

pagine: 320

Attila è un povero flagello di Dio, innamorato e proditoriamente trucidato dalla vergine sposa; Gilda, figlia di Rigoletto, è una Lucia Mondella che per eccesso d'innocenza si lascia incantare da Don Rodrigo; Aida una colf extracomunitaria di colore che al suo paese insegnava Scienze delle Comunicazioni all'asilo; Jago un moralista cinico e sessuofobo, ma soprattutto l'ombra del non-essere, lo sbadiglio del Nulla… Sono alcuni protagonisti delle opere di Verdi spiegate al popolo nel libro di Vittorio Sermonti. Nei quattordici capitoli del testo (uno per ciascuno dei titoli principali, dal Nabucco del 1842 al Falstaff del 1893) Sermonti riesce a concentrare il racconto della trama sfilandolo dalla partitura, l'analisi dei personaggi, riferimenti alla vita e alle lettere di Verdi, accenni alle vicende del libretto e alle sue fonti, notizie sparse sulle prime esecuzioni e sui cantanti, annotazioni storiche sull'Italia del Risorgimento e dell'Unità; e sempre con uno stile raffinato e trascinante che accoglie parole e costrutti del libretto per ottenere effetti umoristici e non di rado francamente comici (ma nella convinzione che, spesso, «per accedere al sublime, il Verdi sfonda il muro del ridicolo»). Come le memorabili “rinarrazioni” dei canti di Dante, anche questi testi nascono per la lettura ad alta voce, in teatro e alla radio. E ancora una volta ci troviamo di fronte alla prosa di un grande scrittore, capace di restituirci un momento fondamentale della nostra tradizione culturale e di celebrare senza retorica un gigante come Giuseppe Verdi, «questo maestro di campagna senza diploma, legnoso e peloso, il più spudorato genio della musica per teatro che mai fosse, come sanno quanti abbiano due orecchi ai lati della testa, un cuore in gabbia e un'anima da qualche parte, nostro più di noi stessi, italiano in tutto e per tutto, tranne in questo: nel non vergognarsene».
20,00

Taylor, you'll be fine! Era dopo era: sogni, successi, storie e musica della pop star che ha conquistato il mondo

tswiftita, Lorenzo Battaglia, Guia Baggini, Lucrezia Crea, Ylenia Montanariello

Libro: Libro in brossura

editore: Fabbri

anno edizione: 2024

pagine: 192

“Se quella di Taylor fosse una storia, comincerebbe in modo non troppo diverso da quella di molti altri suoi coetanei, con un’infanzia serena trascorsa in Pennsylvania”… ma è il seguito che conta: Taylor Swift è appena ragazzina, e con sé ha solo una chitarra e la certezza di una passione, quella per la musica. Forte di una famiglia che crede in lei e di un talento unico con le parole, cerca di farsi largo nella music industry: inizia suonando in piccoli festival e a serate di paese nella provincia americana; piano piano si fa notare e ad appena quattordici anni firma il suo primo contratto discografico. Inizia un percorso che poche artiste nella storia sono riuscite a compiere: oggi Taylor Swift è la regina mondiale del pop, una superstar indiscussa, ma soprattutto la voce forte, coraggiosa e profonda di milioni di persone. La sua musica abbraccia diverse generazioni e travalica i confini, i suoi testi fanno risuonare nel mondo le emozioni che tutti noi proviamo nella nostra vita e che Taylor sa cantare in modo così autentico, facendoci sentire che non siamo mai soli. In queste pagine – scritte da chi Taylor la conosce molto bene, cioè i rappresentanti della sua community italiana – si ripercorre la sua carriera, era dopo era. Tra fun facts, approfondimenti sulle canzoni, chicche poco note e tante fotografie, si trova la storia di Taylor dagli inizi a oggi. Per tutte le fan e tutti i fan che vogliono tuffarsi nel suo mondo, ripercorrerne le vicende, scoprirne i segreti e le curiosità, capire i testi di alcuni brani, immergersi nella sua musica e nel suo universo. Per chi è già swiftie, ma anche per chi vuole diventarlo. E per chi vuole cantare a squarciagola, al suo concerto, assieme ad altre migliaia di persone: “Taylor, you’ll be fine!”.
16,50

Vasco Live. 1976-infinito

Libro: Libro rilegato

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2024

pagine: 416

Il grande libro dei Live dell'unica vera rockstar italiana, una bibbia per tutti i fan, in una edizione aggiornata con una nuova prefazione di Vasco. "Pensavo di morire giovane, invece sono qui. Vivo ogni giorno come se fosse l'ultimo. " Vasco Rossi Vasco Rossi si mostra in un libro che raccoglie le immagini di tutti i suoi tour, dai primi concerti ai più recenti, attraversando l'Italia e l'Europa centinaia di volte. Il racconto visivo di un artista che sul palco svela la sua dimensione più emozionante e naturale. Il legame ininterrotto con i fan, riallacciato in ogni nuovo tour, emerge intensissimo. L'emozione del rito collettivo di ogni show riverbera nelle foto e nei pensieri di Vasco e di chi lo conosce veramente. Le immagini di questo volume sono le testimonianze dei momenti più belli e degli attimi irripetibili dei concerti: le prove, i dietro le quinte, i viaggi, il pubblico, le scalette... Tanti sono i fotografi che lo hanno seguito in questi anni e, attraverso le loro immagini, hanno dato diverse interpretazioni di un artista completo e sempre più amato.  La nuova edizione di un volume ormai introvabile, uscito nel 2013, considerato il libro di riferimento dai fan e da Vasco stesso, con l'aggiornamento degli ultimi 10 anni di concerti.
55,00

Mister volare

Giancarlo Governi, Leoncarlo Settimelli

Libro: Libro in brossura

editore: Vallecchi Firenze

anno edizione: 2024

pagine: 266

Domenico Modugno, insieme a Garibaldi, Verdi, Caruso e Pavarotti, è senza dubbio uno degli italiani più conosciuti al mondo. Le sue canzoni sono state tradotte e cantate in oltre 150 paesi. La parola "volare" è risuonata ovunque come desiderio, sogno di liberazione, simbolo di tempi nuovi, ma anche come segno di solidarietà. In Italia, quel grido sottolineò l'aspirazione di progresso senza negare il cuore antico di un paese, anzi partiva proprio dal profondo della nostra storia, riallacciandosi ad essa e alle sue millenarie stratificazioni. Domenico Modugno era nato nel Sud in un paese povero, e arrivò a conquistare l'America. Più che una storia, la sua è una leggenda che è giusto raccontare. Il libro segue Modugno lungo un percorso biografico come in un romanzo appassionante, guidando il lettore attraverso l'infanzia difficile e avventurosa, l'ostinazione per realizzare il sogno di fare l'attore, e il successo, quasi inaspettato, come autore e interprete delle più belle canzoni del dopoguerra. Fino alla malattia, che chiuse la sua carriera artistica ma fu l'inizio di una nuova vita di impegno civile a fianco della parte più debole della società. Una galleria di eventi spesso sbalorditivi, raccontati col piglio della narrazione romanzesca e seguita da un approfondito saggio musicologico che, per la prima volta, rivela caratteristiche e segreti della sua enorme produzione musicale.
18,00
Ascolta. La musica, il suono e noi

Ascolta. La musica, il suono e noi

Michel Faber

Libro: Libro in brossura

editore: La nave di Teseo

anno edizione: 2024

pagine: 608

La parola “ascolta” può esprimere sia un’azione, l’ascolto di un disco, di una voce o di una melodia, sia manifestare un invito sentito a farlo. Michel Faber in questo libro, un atto d’amore verso la musica tutta, si muove tra queste due vie, comprendendole entrambe. Molti autori hanno raccolto le storie dei musicisti, dei gruppi leggendari, delle epoche o dei diversi generi, ma raramente uno scrittore ha raccontato ciò che accade dentro di noi quando ascoltiamo la musica. Cosa ci succede mentre ascoltiamo una canzone? Perché siamo portati a farlo, e ne traiamo piacere? Cercando la risposta a queste e ad altre domande – e analizzando tutti i fattori che possono influenzarle, dall’età dell’ascoltatore alle mode più in voga, oltre la dicotomia tra buona e cattiva musica – Michel Faber ci consegna un libro unico, frutto di decenni di lavoro, intrecciando musica, filosofia e poesia, alla ricerca della materia sentimentale di cui sono fatti i suoni. “Questo è un libro sulla musica, e sulle persone che la ascoltano: i tuoi amici, i tuoi vicini di casa, tu e io. Leggere questo libro cambierà il tuo modo di ascoltare.”
24,00
Opera, neutro plurale. Glossario per melomani del XXI secolo

Opera, neutro plurale. Glossario per melomani del XXI secolo

Emilio Sala

Libro: Libro in brossura

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2024

pagine: 410

Categorie, personaggi, figure, luoghi comuni e non comuni di quello spettacolo musicale che chiamiamo «opera» si radunano qui come voci di un repertorio che fa di tutto per non essere quello che sembra: un'enciclopedia. L'ordine alfabetico, per sua natura arbitrario, fa di "Opera, neutro plurale" un libro che può essere consultato o letto per estratti, in un ordine a piacere, ma invita anche a immergersi nel suo flusso come fosse un romanzo. Cominciando con gli Acuti per finire con la Zeitoper, passando per il Fiasco, il Mammismo, il Recitativo, senza schivare la Pazzia, la Political correctness e persino l'Unesco, Emilio Sala ci ricorda che l'opera è teatro ma anche tutto ciò che lo eccede come fatto musicale, come performance, come sistema di significati e stimolatore di esperienze. E dunque prova a ripercorrerne i concetti e la materia per mezzo di ottanta episodi saggistici, con l'ambizione di rimettere in discussione tutto ciò che dell'opera sappiamo e soprattutto come lo sappiamo. Come è stato detto, forse l'opera è davvero uno «zombie culturale» che non riesce a morire, e rappresenta perciò una sfida per chi non si accontenta di consumarla ritualmente. Muovendosi in un campo che la prudenza scientifica della musicologia affronta spesso controvoglia, e con l'aiuto di strumenti prestati da altre discipline come la psicanalisi, Sala prova a ripensare l'opera accompagnando il melomane in un'avventura al di fuori della sua comfort zone nostalgica. Si spalanca allora uno spazio aperto, ibrido, fluttuante, dove ogni cosa è rimessa in discussione, ma che la passione impedisce di dissezionare. L'autore si rivolge così a tutti i melomani, agli studiosi, ai musicisti, agli operatori che sentono la necessità di riflettere su di un comune «discorso amoroso».
26,00
Testi espliciti. Nuovi stili di censura. Volume Vol. 1

Testi espliciti. Nuovi stili di censura. Volume Vol. 1

Libro: Libro in brossura

editore: Mondadori

anno edizione: 2024

pagine: 208

Testi Espliciti è un magazine che prende spunto dal bollino Explicit Lyrics (introdotto nel 1990, apposto soprattutto sui dischi rap, ma non solo, per segnalarne il contenuto pericoloso) e si propone di approfondire, attraverso interviste a tante e diverse voci autorevoli nel loro campo d’azione, un tema specifico e contemporaneo, analizzato quindi da più punti di vista. Il primo volume è dedicato alla censura e ai suoi derivati, come la propaganda, la libertà d’espressione, il vero e il falso. Il magazine, curato da Paola Zukar e Claudio Cabona, vede al suo interno interviste a Marracash, Fabri Fibra, Gué, Madame, Massimo Pericolo, Baby Gang, Bello Figo, Jorit, Cecilia Sala, Filippo Giardina, Gian Gaetano Bellavia, Riko De Ville, Milena Gabanelli, Zerocalcare, Don Claudio Burgio, Homyatol, Gherardo Colombo ed Emory Douglas. La possibilità di unire menti così differenti su un argomento così attuale come la censura restituisce una visione importante sul tema più presente e al contempo più invisibile e sfuggente del momento e, probabilmente, della storia. L'obiettivo è senz'altro quello di accendere un faro nell'ombra e far riflettere i lettori di tutte le età, sperando di aprire un dibattito che, in quanto tale, genererà sempre riflessioni utili.
30,00
La storia della Black Music

La storia della Black Music

Roberto Caselli

Libro: Prodotto composito per la vendita al dettaglio

editore: Hoepli

anno edizione: 2024

pagine: XIV-322

Nella storia della musica nera lo spiritual e il blues rappresentano l’inizio di tutto, nascono come elaborazione esistenziale del singolo ma anche come reazione collettiva al dramma della schiavitù. Nel corso del tempo queste musiche si sono evolute in altre e altre ancora. Ma quali sono state le realtà sociali che ne hanno determinato la nascita e la diffusione? Qual è il denominatore comune che traccia il percorso di coscienza dell’afroamericano e della sua ribellione? La storia della Black Music indaga tra le pieghe di questi momenti storici ed esplora le motivazioni etiche, sociali e religiose che hanno dato origine a tutte le musiche che dai seminali spiritual e blues si sono sviluppate, per giungere – attraverso il jazz, il soul, il funky, il reggae e il rap – fino alla trap, ultima rilevante forma di espressione musicale inventata dalla comunità di colore. Le otto sezioni del libro sono arricchite dalle storie dei personaggi, degli album e degli avvenimenti di particolare rilievo, da immagini d’epoca e da un centinaio di schede di canzoni emblematiche, ascoltabili direttamente tramite QR code. L’opera è completata da contenuti online quali video, canzoni, fotografi e e approfondimenti relativi agli argomenti trattati nei diversi capitoli. Prefazione di Ronnie Jones.
32,90
Punk. La rivoluzione che cambiò per sempre il rock

Punk. La rivoluzione che cambiò per sempre il rock

Libro: Libro in brossura

editore: Sprea Editori

anno edizione: 2024

pagine: 128

Insofferenti, ribelli e provocatori i giovani che nella seconda metà degli anni Settanta cercarono, nella musica - e in una nuova estetica espressiva - di contrapporsi, prima al lucicchio del Rock in classifica, e successivamente allo status quo del contesto politico-sociale, diedero corpo a un genere dalle sonorità “sporche”, dure e scarne che dal “garage rock” statunitense di Iggy Pop e Lou Reed esplose con veemenza sia in America che in Gran Bretagna gridando la rabbia di una generazione che non si riconosceva nella cultura mainstream. The Stooges, Ramones, Sex Pistols e Clash, per citare solo alcune delle band più celebri, furono i protagonisti di un movimento esplosivo che cambiò per sempre regole e sonorità del rock. I miti, la discografia imperdibile e le diramazioni internazionali del Punk da conoscere e (ri)scoprire.
9,90
Il libro (più) nero dei Rolling Stones. Le storie dietro le canzoni

Il libro (più) nero dei Rolling Stones. Le storie dietro le canzoni

Paolo Giovanazzi

Libro: Libro in brossura

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2024

pagine: 448

Questo libro si prende cura di tutte le canzoni ufficialmente edite nel corso della storia della band di Jagger e Richards, iniziata nel 1962 e non ancora conclusa. Rispetto ai rivali Beatles, gli Stones possono vantare una produzione quasi doppia, con 400 canzoni registrate in 60 anni di attività. In questo lavoro, che per cura e minuzia volutamente ricorda il "Libro bianco dei Beatles", sono raccontate la genesi, la storia, la fortuna o sfortuna di tutte le canzoni, con aneddoti poco noti e, soprattutto, con le dichiarazioni dei protagonisti. Giovanazzi e Zanetti hanno consultato decine di testi, ufficiali e non, e verificato discrepanze, equivoci, veri e propri errori, giungendo a un quadro che ben si può dire definitivo. Una fantastica carrellata lungo la storia, dai primi anni di apprendistato dai maestri r&b fino alle composizioni della maturità e ai brani degli ultimi dischi, il tributo alla musica blues di "Blue And Lonesome" e il recentissimo "Hackney Diamonds", primo album di inediti della band da "A Bigger Bang", 2005.
26,00
Cento storie per cento canzoni

Cento storie per cento canzoni

Luca Barbarossa

Libro: Libro in brossura

editore: La nave di Teseo

anno edizione: 2024

pagine: 304

“La canzone è una sintesi basata sull’equilibrio tra musica e parole, preferibilmente melodica, ricordabile. La canzone però è soprattutto emozione, vibrazione, evoca luoghi, periodi, sensazioni. È voce, timbrica, intensità interpretativa, virtuosismo o semplicità. La canzone è un grido oppure un sospiro, un sussurro. La canzone è d’amore, quasi sempre. C’è la canzone di protesta, di denuncia, ma le canzoni che cantiamo sotto la doccia, quando fa freddo in motorino, nelle serate con gli amici, nove volte su dieci parlano d’amore. La canzone è immagine, niente come una canzone ti fa vedere, intuire quello che stai ascoltando. La canzone che esce dalla radio, orchestre con cantanti che non vedi ma ti sembra di essere lì con loro, arrangiamenti avvolgenti, fiati, violini, ritmiche. La canzone che entra nelle case con i suoi i divi attraverso la televisione, concorsi, gare, da Sanremo al Cantagiro, da Un disco per l’Estate al Festivalbar, poi MTV, infine i talent. La canzone è concerti, nei club, negli stadi, nei teatri, nelle piazze, fino a Woodstock o al Live Aid. La canzone è disco nel grammofono, nel giradischi, nel mangiadischi, musicassette sparate a palla in macchina, CD, copie pirata, streaming. La canzone è cinema, quando si fermano i dialoghi e parte un pezzo che ti ricorderà per sempre quel film, quella scena. La canzone è ballo sfrenato o ninna nanna, è girotondo. Insomma la canzone è quasi tutto, alzi la mano chi non ha almeno una canzone della vita.” In un viaggio illustrato nella musica, un grande cantautore racconta le storie che nascono dietro, attorno, dentro cento canzoni che tutti abbiamo cantato: da Frank Sinatra a Vasco Rossi, da Lucio Battisti a David Bowie, dai Beatles ai Radiohead, da Franco Battiato a Michael Jackson.
22,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.