Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Narrativa di argomento mitologico

Afrodite viaggia leggera. Sulle rotte dell'amore

Afrodite viaggia leggera. Sulle rotte dell'amore

Francesca Sensini

Libro: Libro in brossura

editore: Ponte alle Grazie

anno edizione: 2024

pagine: 176

Afrodite è la dea dell'amore, della bellezza. Lo era nell'antichità e lo è oggi. Da Milo a Parigi, da Cipro a Citera, dalla Mesopotamia ai confini del mondo, prende quello che è suo, senza chiedere il permesso, fin dalla notte dei tempi. Perché lei è il primo amore dell'umanità. Figlia dei signori della luce, è una reazione chimica, il risultato di una mescolanza, una statua di marmo senza braccia, lo sguardo rivolto a ciò che manca. Eppure rappresenta la pienezza: è signora della forza e della gioia, padrona del piacere e del sorriso. Valica limiti e confini, quelli della legge e quelli dell'ordine, quelli della storia e quelli della geografia. Frutto dell'incontro tra lo sperma del cielo e la spuma del mare, nasce ovunque, a ogni approdo, là dove qualcuno sente pungere al fianco l'assillo della vita. Anche lei non ne è immune. Si innamora di Adone e lo contende a Ade, si nasconde tra gli arbusti di mirto, i versi di Saffo, i dardi di Atalanta, in attesa che qualcuno sia degno di lei. Afrodite, marina e dorata, celeste e terrena, viaggia leggera sulle rotte del Mediterraneo. E nei suoi viaggi incontra la guerra, il potere. Scende in battaglia sotto le mura di Troia, si imbarca con gli Argonauti, insieme a Giasone e Medea, e dall'acropoli di Corinto difende l'amore da ogni violenza. Perché solo quello che non conosce costrizioni né ragioni– incantesimo naturale, scambio, trionfo di grazia – germoglia, fiorisce. E vince ogni cosa.
16,00
Racconti dei saggi d'Amazzonia

Racconti dei saggi d'Amazzonia

Pierre-Olivier Bannwarth

Libro: Libro rilegato

editore: L'Ippocampo

anno edizione: 2024

pagine: 240

Nel fitto della foresta amazzonica, mondo visibile e mondo invisibile si affiancano e si mescolano di continuo. Qui gli spiriti dell’albero, del giaguaro, della farfalla o degli antenati sono palpabili, e anche la più incredibile delle leggende dice sempre il vero. La ragazza fiore, Kaametza, la prima donna, il delfino Boto, il richiamo della foresta, il bambino tigre, il frutto senza nome... Insieme meravigliosi e umoristici, crudeli e fuori dal tempo, questi racconti tramandano la vita della giungla e la cultura di popoli sommersi. Storie ancestrali che rivelano un mondo segreto, annidato fra terra e cielo.
18,00
Racconti dei saggi Maori

Racconti dei saggi Maori

Céline Ripoll

Libro: Libro rilegato

editore: L'Ippocampo

anno edizione: 2024

pagine: 272

Avviata con un primo volume sul Giappone (20.000 copie vendute), la collana dei Racconti dei saggi conta oggi oltre venti titoli. Volta a raccogliere la tradizione orale delle gesta dei saggi, è anche un’iniziazione alle varie spiritualità del mondo di cui gli autori sono sempre specialisti. Preziosi volumi di formato tascabile, riccamente illustrati. Giunti in Nuova Zelanda nel XIII secolo e discendenti di antiche popolazioni polinesiane, i Maori hanno sviluppato una cultura intessuta di miti e leggende, ricca come i tatuaggi di cui tradizionalmente ricoprono i loro corpi. Gli amanti primordiali, l’origine della danza Haka, l’amore impossibile di Hinemoa, le eroiche imprese di Maui... Questi racconti favolosi esprimono tutta la forza immaginativa di un popolo che ha resistito fieramente all’impatto con la modernità, per trasportare il lettore dall’altra parte del mondo.
18,00
Afrodite. La verità della dea

Afrodite. La verità della dea

Mariangela Galatea Vaglio

Libro: Libro in brossura

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2024

pagine: 288

Pensiamo di conoscere bene Afrodite, o Venere per gli antichi Romani. Cosa può avere da dirci che non sappiamo una divinità vanitosa e frivola, dea della bellezza e dell'amore, moglie fedifraga di Efesto, amante di Ares e Hermes? Tuttavia, questa altro non è che una minima parte della verità, e Afrodite non è molto contenta di essere sempre stata sottovalutata e raccontata in modo sbagliato. Per questo motivo, ha deciso di prendere la parola e di narrare la sua versione della storia. Mariangela Galatea Vaglio rielabora con creatività e originalità i miti su Afrodite, dando finalmente voce a una dea fino a questo momento guardata in modo superficiale, e con uno stile coinvolgente e ironico racconta tutte le epoche in cui è stata venerata, i suoi appassionanti amori umani e divini, i suoi scontri con le altre divinità. Quella di Afrodite è una vicenda lunga come la storia del mondo e le sue tante vite sono tutte accomunate da una sola cosa: la volontà di essere libera, come il suo potere di antica dea e forza primordiale della natura richiede, e di combattere per l'amore.
18,00
Fiabe per addormentare i nonni

Fiabe per addormentare i nonni

Beppe Tosco

Libro: Libro in brossura

editore: Gallucci Bros

anno edizione: 2024

pagine: 128

Come sarebbe andata a finire con la mela avvelenata se i sette nani di Biancaneve fossero state le sette nonne di Biancoghiaccio? T’immagini se la casetta nel bosco di nonno Hänsel e nonna Gretel fosse in realtà una residenza per anziani? E nonno Pollicino riuscirà a ritrovare la strada di casa, lasciando dietro di sé una scia di punti del supermercato? Dall’ispirazione comica di un quasi nonno, ecco una raccolta delle favole più famose rivisitate con un sorprendente capovolgimento di prospettiva: a dover fare i conti con lupi, orchi e streghe questa volta non saranno i bambini, ma i loro nonni! Anziane e anziani vispi e combattivi, lesti nel far buon uso della loro esperienza del mondo per sconfiggere i cattivi e ricongiungersi con gli adorati nipoti.
13,00
Antiche fiabe norvegesi

Antiche fiabe norvegesi

Peter Christen Asbjørnsen

Libro: Libro in brossura

editore: Iduna

anno edizione: 2024

pagine: 180

In queste fiabe, scrupolosamente raccolte dal tesoro delle leggende popolari norvegesi, si muove tutto quel mondo strano di esseri fantastici che, secondo l'immaginazione scandinava, popolano quelle montagne deserte e desolate. Tutta la natura è in movimento e l'orizzonte si allarga e si estende: qui non incontriamo le fate graziose e splendenti, ma troll, giganti, streghe, animali parlanti e oggetti fatati; si anima l'inanimato, la luna e le stelle, i venti si personificano e ovunque avvertiamo la presenza dei troll, che vivono, sotto forme diverse, nella cupa solitudine delle boscaglie e dei monti. I troll norvegesi sono per lo più esseri mostruosi, corpulenti e cattivi, che abitano in case solitarie o in tetri e massicci castelli. Enormi, temuti e terribili, essi sono però spesso ingenui e stupidi, e finiscono sempre per soccombere di fronte al coraggio e alla forza fisica dell'eroe, che, dopo averli sconfitti, riceverà in premio onori di trono e amori di principesse.
16,00
L'islandese che sapeva raccontare storie

L'islandese che sapeva raccontare storie

Libro: Libro in brossura

editore: Iperborea

anno edizione: 2024

pagine: 160

Nell’Europa medievale l’Islanda è l’unico paese senza una monarchia, eppure i suoi abitanti, che siano mercanti, pellegrini o curiosi navigatori, all’estero visitano terre di re e regine. Come può destreggiarsi in quei paesi un popolo che non è abituato alle buone maniere dei cortigiani? «Poco socievoli», ma anche «impavidi» e soprattutto «astuti»: al cospetto dei sovrani stranieri così si mostrano gli islandesi, abilissimi nell’arte della parola, quella in versi e in prosa. Ma tutt’altro che diplomatici: schietti, insolenti e a volte offensivi, si cacciano in mille guai e avventure, che riescono a superare grazie alle loro virtù morali di buoni cristiani e alla loro parlantina. Sono queste le peripezie tramandate nei þættir, anonimi e brevi spin-off delle saghe che alla tragicità sostituiscono l’ironia e alla leggenda la fiaba, con tanto di prove da superare, aiuti magici e creature mitiche. Così Auðunn attraversa indenne le corti scandinave grazie all’orso polare che ha comprato in Groenlandia, mentre Þorsteinn il Curioso supera a nuoto il serpente marino a guardia di un’isola miracolosa. E tra sovrani furiosi e visioni di santi, idoli pagani che si trasformano in demoni e maledizioni sami, c’è spazio anche per i sentimenti dei protagonisti, che siano assetati di vendetta, codardi o amanti delusi alla ricerca di un buon amico con cui sfogarsi. Una raccolta di racconti inediti attinti dall’enorme patrimonio narrativo islandese che, con prosa asciutta, dialoghi serrati e modi boccacceschi, restituiscono il volto più scanzonato di un popolo capace di salvarsi la pelle con un’ascia robusta, ma anche con una poesia ben recitata.
17,00
Orfeo. Sogno e morte. Volume Vol. 1

Orfeo. Sogno e morte. Volume Vol. 1

Luca Tarenzi

Libro: Libro rilegato

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2024

pagine: 416

Mediterraneo orientale, XIII secolo a.C. Orfeo è il figlio illegittimo di un re della Tracia, cresciuto senza conoscere l'identità della madre, privo dell'affetto del padre e disperatamente innamorato della sorella acquisita, Euridice. Una notte, nel tentativo di sottrarsi a un matrimonio combinato, Euridice fugge dalla fortezza in cui abita. Orfeo la insegue e, poco dopo, i due si imbattono in una banda di satiri, uomini selvaggi che venerano il dio Dioniso. I satiri però non fanno loro del male: Marsia, il loro capo, è il fratellastro di Orfeo che anni prima ha abbandonato il padre e il titolo di principe. Tramite Marsia anche Dioniso si incuriosisce nei confronti di Orfeo, e ordina ai satiri di istruirlo nelle loro arti sciamaniche. Mentre Euridice viene rinchiusa nella fortezza dal re per impedirle di scappare ancora, Orfeo scopre un insolito talento per le arti soprannaturali e, tra i tanti prodigi, impara ad abbandonare il proprio corpo per entrare nei sogni di altri. Un racconto brutale, lirico, violento e appassionato di magia, amore eterno e ribellione contro il destino.
18,00
Psiche e Amore

Psiche e Amore

Luna McNamara

Libro: Libro in brossura

editore: Garzanti

anno edizione: 2024

pagine: 336

L'Oracolo di Delfi ha parlato: il figlio del re di Micene sarà un eroe capace di fronteggiare persino gli dei. Nella culla però non c'è un maschio, ma una femmina: Psiche. Impossibile che la profezia sia sbagliata. E, quando incontra lo sguardo della piccola, il padre della bambina capisce: sarà valorosa e coraggiosa e saprà compiere il proprio destino. A Psiche viene insegnata l'arte della guerra e del combattimento e, crescendo, la ragazza si renderà conto di quanto la sua formazione sia diversa da quella delle altre donne, che devono sottostare alle decisioni dei padri, o dei mariti. Lei, invece, è libera. Ed è per la libertà altrui che Psiche combatte la sua prima battaglia. Gli dei, però, non sono d'accordo: il mondo deve restare tale e quale. Afrodite, adirata, si scaglia contro Psiche e manda sulla terra suo figlio Eros per esigere la propria vendetta. Eros è il dio del desiderio, ma non riesce a comprendere perché gli uomini, dominati dalla passione, si affannino tanto in cerca dell'anima gemella. Fino a quando non incontra Psiche. Solo allora scopre che esiste qualcosa di più forte del potere degli dei: l'amore. La ragazza non sa chi sia Eros, ma intuisce la profonda affinità che l'accomuna a quel giovane. Un legame profondo, per cui è pronta ad affrontare la guerra cui è destinata sin dalla nascita. Anche se non credeva di dover lottare per amore. Perché lottare per amore dà un senso diverso a tutto. Non esiste maledizione che, così, non possa essere sconfitta. Il classico racconto di Amore e Psiche, riletto in chiave inedita: non sono più gli uomini a fare la storia, ma le donne. In particolare, una donna sola contro gli dei. Una donna sola in difesa di un amore impossibile. Una storia antica, certo, ma mai più attuale di ora.
17,60
L'Iliade cantata dalle dee

L'Iliade cantata dalle dee

Marilù Oliva

Libro: Libro in brossura

editore: Solferino

anno edizione: 2024

pagine: 192

Chi combatte sotto le mura di Troia? Gli eroi, ma anche gli dèi e, con molto accanimento, le dee. Dopotutto, questa immane contesa è stata scatenata da una rivalità tra divine: la famosa mela d’oro assegnata da Paride ad Afrodite, che in cambio gli ha dato Elena. E così, con occhi femminili stavolta è raccontata l’Iliade. È Atena a parlarci dell’ira di Achille, ed è la madre dell’eroe, Teti, a spiegare i moti dell’animo di suo figlio, le sue scelte che tanto sangue costeranno ai due eserciti. Afrodite tiene un occhio sul campo di battaglia e un altro sui suoi protetti Paride ed Enea, di cui ci narra le gesta, senza nascondere le proprie ingerenze. La sua rivale Era, per contro, tifa per i Greci e cerca di favorirne la vittoria. E poi ci sono due donne speciali, l’una figlia di Zeus, l’altra toccata da Apollo: Elena e Cassandra, che da dietro le mura di Troia testimoniano il fato atroce dell’altra metà del cielo in ogni conflitto. Ma di chi è la voce che grida la sua disperazione e si predispone al sacrificio, mentre la città brucia? È la moglie di Enea, Creusa, una protagonista che la storia ha lasciato indietro ma che ha qualcosa di molto importante da rivelare. Riportando in vita l’Iliade come un coro di voci femminili, Marilù Oliva ribalta la prospettiva sulla più maschile delle vicende, la guerra, riappropriandosene a nome di tutte: delle troppe vinte, umiliate, violate, ma anche delle poche vincitrici apparenti, destinate ad afferrare trionfi effimeri come la vendetta. Un’epica potente, commovente, palpitante: indimenticabile.
16,50
La scelta di Penelope. La saga di Itaca

La scelta di Penelope. La saga di Itaca

Claire North

Libro: Libro in brossura

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2023

pagine: 416

A mantenere sul trono di Itaca la regina Penelope è un delicato equilibrio di potere. Sono trascorsi anni da quando il suo sposo, il nobile Odisseo, è salpato verso Troia. E, in quell'assenza, Penelope è dovuta ricorrere a tutto il suo ingegno per frenare i pretendenti e assicurare la pace. Una pace che è nuovamente minacciata con l'arrivo sulle coste dell'isola della nave del re di Micene, Oreste. Figlio del defunto re Agamennone, l'uomo è preda della follia. Incubi e visioni lo tormentano, e il più orrendo e spietato dei sensi di colpa lo perseguita. Ma un re non può mostrarsi debole. E così sua sorella Elettra, nel tentativo di proteggerlo, l'ha condotto a Itaca, per implorare protezione alla regina. Prima ancora di aver maturato una decisione, Penelope si trova ad accogliere una delegazione da Sparta: Menelao, fratello di Agamennone e zio di Oreste, desidera liberarsi del nipote ed espandere i suoi domini anche su Micene. Ha già dimostrato in passato di non avere scrupoli e non avrà pietà per chiunque provi a opporsi. Schiacciata tra le pressioni di Micene e Sparta, Penelope dovrà riuscire a salvaguardare la pace precaria di Itaca. In un mondo in cui gli uomini non smettono di farsi la guerra, le sue uniche alleate saranno Elettra, determinata a proteggere il fratello, ed Elena, regina di Sparta.
9,90
Le mille e una notte

Le mille e una notte

Kader Abdolah

Libro: Libro in brossura

editore: Iperborea

anno edizione: 2023

pagine: 608

È forse la favola più famosa del mondo, un classico che da secoli seduce i lettori di Oriente e Occidente. Ma è anche un'opera millenaria e stratificata in cui si mescolano tradizioni persiane, arabe e indiane, rimasta a lungo nell'ombra prima che un arabista francese del Settecento ne mettesse in luce lo splendore letterario. Per Kader Abdolah è «quel libro maestoso che è sempre stato sulla mensola del camino» della casa paterna e che lo ha accompagnato per la vita. Seguendo una tradizione di famiglia che invita ogni anziano a riscrivere un testo antico da lasciare in eredità ai discendenti, ma rivolgendosi a noi europei, l'autore iraniano racconta le sue Mille e una notte, una versione moderna che conserva tutta l'atmosfera fiabesca e il fascino sensuale della fonte originaria. Notte dopo notte, per avere salva la vita, la bella Shehrazade ammalia il sultano sanguinario con un fiume di racconti nei racconti che parlano di califfi e visir, principesse e schiave, mercanti, jinn, metamorfosi e magie, mettendo in scena il potere, il desiderio, l'amore e il gioco del destino. Un labirinto incantato di storie a cui Kader Abdolah aggiunge brevi note per raccontare ciò che sta dietro le quinte: le complesse origini dell'opera e della sua protagonista, le modifiche che ha subito attraverso i secoli e le culture, i personaggi storici che nasconde, il ruolo delle figure femminili in un mondo violentemente patriarcale. Ma è soprattutto il piacere di raccontare che si ritrova in ogni pagina di questo libro, i cui protagonisti sono la parola e l'immaginazione con il loro potere di salvarci, di fermare il tempo per più di mille e una notte.
21,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.