Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Linguistica

La lingua senza frontiere. Fascino e avventure dello yiddish

Anna Linda Callow

Libro: Libro in brossura

editore: Garzanti

anno edizione: 2024

pagine: 240

In questi ultimi anni lo yiddish ha suscitato un crescente interesse in tutto il mondo, eppure solo pochi di noi saprebbero darne una definizione esatta: una lingua ibrida – un misto di tedesco ed ebraico con forti influenze slave –, parlata oggi da appena quattrocentomila persone e che tuttavia ha contribuito a fare la storia e la cultura dell'Europa che conosciamo. Senza lo yiddish non esisterebbero i romanzi del premio Nobel Isaac Bashevis Singer e di Mordecai Richler, né i film di Woody Allen o dei fratelli Cohen. E le serie tv Unorthodox e Shtisel non avrebbero avuto il successo planetario che invece hanno riscosso. In questo libro, Anna Linda Callow ci conduce lungo le vie del quartiere ultraortodosso di Williamsburg e attraverso le più belle pagine di letteratura yiddish, ma soprattutto ripercorre insieme a noi le vicissitudini incredibili e appassionanti di una lingua senza patria, e forse proprio per questo senza frontiere: una lingua in grado di comunicare, anche sotto la patina della traduzione, «il travaglio di un'epoca, l'urgenza di un pensiero, il desiderio di conoscere e di spiegarsi che è il destino più alto dell'essere umano».
14,00
I test di inglese e informatica per tutti i concorsi. Kit completo di preparazione. Ediz. MyDesk

I test di inglese e informatica per tutti i concorsi. Kit completo di preparazione. Ediz. MyDesk

Libro: Prodotto composito per la vendita al dettaglio

editore: Alpha Test

anno edizione: 2024

pagine: 576

Questo Kit è la soluzione più completa e aggiornata per prepararsi in Inglese e in Informatica affrontando con successo le prove dei concorsi pubblici e le selezioni aziendali. Il Kit comprende: i test di Inglese per tutti i concorsi, un testo utile per studiare e ripassare la teoria essenziale della lingua e verificare la preparazione acquisita con oltre 700 domande a risposta multipla; oltre agli aspetti linguistici, gli esercizi riguardano la cultura generale internazionale e il ragionamento logico; i test di Informatica per tutti i concorsi, una esposizione aggiornata, sintetica e completa dedicata ai principali argomenti della materia, corredata da centinaia di quesiti e un utile glossario per reperire velocemente le informazioni essenziali. Il kit consente l’accesso a MyDesk, l’esclusiva piattaforma digitale per potenziare la preparazione ed esercitarsi on line.
29,90
Fa differenza. Comunicazione corretta e lotta di classe

Fa differenza. Comunicazione corretta e lotta di classe

Manuela Manera

Libro: Libro in brossura

editore: EGA-Edizioni Gruppo Abele

anno edizione: 2024

pagine: 208

Da anni è sotto i riflettori un moto di rivalsa nei confronti di quella parte di comunicazione che, soprattutto nel discorso pubblico, va sotto il nome di politicamente corretto. Una comunicazione attenta alle specificità dell'esperienza umana, all'inclusione, alla rappresentanza delle minoranze, infatti, per molte persone non avrebbe ragion d'essere. Anzi, minerebbe - si dice - la libertà d'espressione di taluni, comporterebbe un appiattimento culturale su alcune posizioni, danneggerebbe (nientemeno) l'integrità della lingua italiana. Per Manuela Manera, esperta di Linguistica e di Gender studies, le cose non stanno così. L'autrice ripercorre le ragioni alla base della necessità, oggi più che mai, di attribuire un peso politico alla comunicazione pubblica. Perché le parole contano. E se è vero che la lingua è un fondamentale strumento di gestione del potere – e purtroppo anche di esercizio di violenza - usare un'espressione al posto di un'altra fa differenza.
14,00
Dire quasi la stessa cosa. Esperienze di traduzione

Dire quasi la stessa cosa. Esperienze di traduzione

Umberto Eco

Libro: Libro in brossura

editore: La nave di Teseo

anno edizione: 2024

pagine: 448

“Moltissime teorie della traduzione, che negli anni stanno sempre più infittendosi, se non la maggior parte, si sviluppano senza contenere al loro interno degli esempi pratici, che è come fare un libro sui dinosauri senza inserirvi neanche una illustrazione. Ho voluto portare avanti un approccio alla traduzione non dall’alto, ma dal basso, esaminando esperienze concrete, provando sì a chiarire dei punti teorici, ma senza preoccuparmi troppo di arrivare a una teoria definitiva.” Questo volume, diventato un classico contemporaneo per gli studi sulla traduzione, si propone di agitare problemi teorici partendo da esperienze pratiche, quelle che l’autore ha fatto nel corso degli anni come correttore di traduzioni altrui, come traduttore in proprio e come autore tradotto che ha collaborato con i propri traduttori. La questione centrale è naturalmente che cosa voglia dire tradurre, e la risposta – ovvero la domanda di partenza – è che cosa significhi “dire quasi la stessa cosa”. A prima vista sembra che il problema stia tutto in quel “quasi” ma, riflettendoci, molti sono gli interrogativi anche rispetto al “dire”, rispetto allo “stessa” e soprattutto rispetto alla “cosa”.
18,00
Siamo ciò che traduciamo. Cinque discorsi sul tradurre

Siamo ciò che traduciamo. Cinque discorsi sul tradurre

Libro

editore: Marcos y Marcos

anno edizione: 2024

pagine: 192

Tradurre non è solo una pratica: è un'esperienza intellettuale, un'avventura del pensiero. Sei traduttori e teorici della traduzione fra i più noti in Italia propongono un manifesto. Tradurre è esperienza, conoscenza, rapporto con l'altro e accoglienza; riflette il nostro modo di stare al mondo. Mentre le nuove tecnologie sembrano impossessarsi di ciò che è più umano anche nel campo della traduzione, riflettere su questa pratica significa toccare il senso profondo della nostra stessa esistenza.
16,00
Passione civile

Passione civile

Tullio De Mauro

Libro: Libro in brossura

editore: Laterza

anno edizione: 2024

pagine: 136

Nei testi raccolti in questo libro, i temi cari a Tullio De Mauro: uso dei dialetti e dell’italiano, il latino e l’eredità classica; la regola della chiarezza per quelli che devono trasferire ai cittadini conoscenze; la passione e l’impegno per la politica. E infine il ruolo essenziale della scuola.
14,00
Insegnare a nuotare a una foca. Viaggio insolito nella lingua islandese

Insegnare a nuotare a una foca. Viaggio insolito nella lingua islandese

Leonardo Piccione

Libro: Libro in brossura

editore: UTET

anno edizione: 2024

pagine: 224

In alcune vacanze basta una settimana per memorizzare le espressioni più frequenti, imparare a dire correttamente “Grazie” e “Buongiorno”, o addirittura arrischiarsi in una breve conversazione. In altre, le parole si aggrovigliano in oscuri ghirigori, lasciandoci smarriti e incapaci di proferire alcun suono. È questo l’effetto che suscita un primo confronto con l’alfabeto islandese. Composto di trentadue lettere, in buona parte simili alle nostre, si differenzia per le impronunciabili ð, Þ e la æ o l’assenza della c, la w e la q, e quella contestatissima della z, esclusa dall’alfabeto con una legge nel 1973. Come se non bastasse, questo sciame di grafemi si coagula in lunghissime espressioni intellegibili e declinabili secondo complessi casi grammaticali. Un incubo per qualsiasi turista, ma anche per studenti volenterosi come il giornalista Brendan Glacken, che nel saggio La terribile lingua islandese scrive: «La gente decide di imparare l’islandese per ragioni diverse, la maggior parte delle quali altamente discutibili». Per Leonardo Piccione confrontarsi con l’islandese è stata una necessità. Arrivato sull’isola per un breve viaggio, è stato affascinato dai panorami, dalla lentezza del tempo, dalle nuvole veloci al punto da trasformarla in sua dimora elettiva. In questa insolita esplorazione, la lingua, i suoi proverbi, le vertiginose costruzioni sintattiche e le bizzarre scelte onomastiche si riflettono nella letteratura, nella visione del mondo e nelle abitudini quotidiane degli islandesi, diventando l’ago magnetico da seguire per orientarsi tra i vulcani e i ghiacci di uno dei paesi più a nord del pianeta.
17,00
Le guerre per la lingua. Piegare l'italiano per darsi ragione

Le guerre per la lingua. Piegare l'italiano per darsi ragione

Edoardo Lombardi Vallauri

Libro: Libro in brossura

editore: Einaudi

anno edizione: 2024

pagine: 144

Sono in corso diverse guerre per il controllo dell’italiano. Da sempre, chi riesce a controllare la lingua decide in buona parte ciò che penserà la gente. Oggi, nell’epoca dei social network, intervenire non è più il privilegio di pochi opinion leader, ma chiunque, anche da incompetente, può partecipare e vincere delle battaglie. Questo libro affronta il modo in cui gli italiani si pongono rispetto alla «difesa dell’italiano dall’inglese», e riguardo alle battaglie sul presunto sessismo del lessico e della grammatica. La sua tesi centrale è che per decidere su tali questioni non basti avere delle forti preferenze ideologiche, ma occorra una competenza non superficiale sul funzionamento della lingua, e perciò sui veri modi in cui essa influenza il nostro modo di pensare.
13,00
Grammamanti. Immaginare futuri con le parole

Grammamanti. Immaginare futuri con le parole

Vera Gheno

Libro: Libro in brossura

editore: Einaudi

anno edizione: 2024

pagine: 160

Le parole sono centrali nelle nostre vite e dischiudono infinite opportunità. Per questo dovremmo instaurare con loro una vera e propria relazione amorosa, sana, libera, matura. Perché le parole ci permettono di vivere meglio e ci danno la possibilità di cambiare il mondo. Chi può definirsi grammamante? Chi ama la lingua in modo non violento, la studia e così comprende di doverla lasciare libera di mutare a seconda delle evoluzioni della società, cioè degli usi che le persone ne fanno ogni giorno parlando. Essere grammarnazi significa difendere la lingua chiudendosi dentro a una fortezza di certezze tanto monolitiche quanto quasi sempre esili; chi decide di abbracciare la filosofia grammamante, invece, non ha paura di abbandonare il linguapiattismo, ossia la convinzione che le parole che usiamo siano sacre, immobili e immutabili. Perché per fortuna, malgrado la volontà violenta di chi le vorrebbe sempre uguali a loro stesse, le parole cambiano: alcune si modificano, altre muoiono, ma altre ancora, nel contempo, nascono. E tutto questo dipende da noi parlanti: non c’è nessuna Accademia che possa davvero prescrivere gli usi che possiamo farne; siamo noi a deciderlo e permettere il cambiamento. È tempo di smettere di essere grammarnazi e tornare ad amare la nostra lingua, apprezzandola per quello che davvero è: uno strumento potentissimo per conoscere sé stessi e costruire la società migliore che vorremmo.
15,00
Interpretazione cinese. Strategie e metodologie didattiche

Interpretazione cinese. Strategie e metodologie didattiche

Libro: Prodotto composito per la vendita al dettaglio

editore: Hoepli

anno edizione: 2024

pagine: XXII-362

Concepito sulla base dell’esperienza del curatore e dei co-autori in veste sia di interpreti professionisti sia di docenti universitari, il volume si rivolge agli studenti che desiderano intraprendere la carriera dell'interprete. Caratterizzato da un approccio teorico-metodologico, il testo si divide in due macro sezioni. La prima introduce, in chiave contrastiva, alcune caratteristiche linguistiche italiane e cinesi, cui è bene che il futuro interprete presti attenzione. Parallelamente, viene presentata l'interpretazione in modalità consecutiva (IC) e in simultanea (IS). La seconda parte, invece, affronta le tecniche professionali e comunicative, senza trascurare l'importante aspetto dell'interculturalità. Sono portati a esempio, uno per capitolo, i più comuni e rilevanti ambiti di interpretazione (diplomatico, socio-sanitario, giuridico, fieristico ecc.). Il manuale è corredato da numerosi esercizi, con relativo audio Mp3, e ulteriori proposte didattiche disponibili sul sito hoeplieditore.it/universita.
29,90
Viva la retorica sempre! Il superpotere della parola

Viva la retorica sempre! Il superpotere della parola

Flavia Trupia

Libro: Libro in brossura

editore: Piemme

anno edizione: 2024

pagine: 256

La retorica è l'arte della parola e, si sa, le parole sono importanti: vanno scelte con cura. Possono ferire e soggiogare, ma anche rendere il mondo più giusto e più umano. Basta saperle usare. La retorica ci aiuta quando meno ce lo aspettiamo, ci permette di comunicare, amare e farci amare, capirci l'un l'altro. Ci sostiene quando i fatti "parlano chiaro" soltanto a noi e abbiamo bisogno di convincere chi ci sta intorno. Fa uscire dal cassetto idee brillanti e mai realizzate, ci aiuta a individuare la manipolazione, e a tenerla a bada. Ed è una strada per il successo, perché se è vero che un bel discorso può nascondere cattive intenzioni, è altrettanto vero che un discorso ingenuo, sciatto o non controllato, può mandare al massacro il migliore dei progetti. Con piglio ironico e ricco di consigli pratici, questo libro offre uno sguardo limpido e attuale su un'arte magnifica a cui fanno ricorso non solo politici e insegnanti, ma anche comici e rapper. Se, come dice l'autrice, la retorica è ovunque, allora bisogna saperla maneggiare. Con cura e consapevolezza, sapendo che puoi fare e farti male. Ma che puoi anche avere la tua occasione per essere sublime.
13,00
Le parole del sessismo

Le parole del sessismo

Benedetta Baldi

Libro: Libro in brossura

editore: Cesati

anno edizione: 2023

pagine: 136

La questione della lingua di genere è da tempo oggetto di un dibattito pubblico di notevole interesse in corrispondenza di un significato sociale e culturale innegabile che intercetta, negli ultimi decenni, una serie di cambiamenti nell’uso linguistico e nel senso comune. L’essere umano dipende dal linguaggio per comprendere la realtà che lo circonda ed è pertanto difficile negare che le parole usate abbiano un effetto sul parlante. Il rischio che si corre, però, nel concentrarsi esclusivamente sugli aspetti linguistici è quello di perdere di vista il fatto che parlando non condividiamo solo il lessico ma evochiamo universi simbolici e valoriali preesistenti. L’obiettivo di questo libro è quello di smascherare le molte forme di discriminazione e di limitazione alla libertà di pensiero che insistono sulla nostra società, viste attraverso la lente del genere. I numerosi esempi di discriminazione nei confronti delle donne sono interpretati all’interno di una cornice di pensiero che, capitolo dopo capitolo, si delinea sempre più chiara.
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.